Chambéry, città d’arte e di storia

La Città di Chambéry, capitale di uno stato sovrano fino al XVI secolo, è oggi capoluogo e centro pulsante del Dipartimento della Savoia, dedito principalmente ad attività amministrative e commerciali, che conta ad oggi quasi 60.000 abitanti ed è parte di una più ampia agglomerazione, Chambery Metropole, che comprende altre 23 municipalità con un bacino di popolazione che raggiunge complessivamente circa 125.000 abitanti. La sua posizione geografica strategica ne fa “la porta delle Alpi”, un crocevia situato in posizione centrale, tra le direttrici europee.
Posta a soli 270 m di altitudine (nonostante l’estrema vicinanza alle montagne!) Chambery è facilmente accessibile e ben collegata alle grandi città limitrofe: 1 ora da Lione, 1 ora da Ginevra, 3 ore da Parigi (che a breve si ridurranno.) 2,5 ore da Torino; queste caratteristiche la rendono interessante dal punto di vista economico e turistico.
Negli ultimi anni la città è stata oggetto di un consistente processo di riqualificazione e sviluppo. Tra gli aspetti più qualificanti della città e del territorio: il patrimonio storico ed artistico dell’antica città capitale, importanti infrastrutture culturali e sportive, l’università e le strutture di servizio a disposizione degli studenti, l’integrazione sociale e le politiche che ne hanno salvaguardato una vivibilità a misura d’uomo, lo storico legame con la montagna rinnovato oggi grazie all’interazione che vi è tra il polo urbano e le mete turistiche dei parchi naturali e delle stazioni sciistiche posti nelle vicinanze, l’attenzione per la ricerca tecnologica e l’innovazione testimoniati dalla presenza di un parco scientifico (Technolac) di rilievo nazionale, un fitto tessuto di PMI di servizi ed industriali legate a grandi gruppi, ma anche a conduzione familiare ed orientate su filoni di grande potenzialità quali sono le industrie per le attività montane, il solare, la bioedilizia ed il biologico nei
prodotti di consumo, la logistica e la rete di collegamenti assai sviluppati ed efficienti.
La città di Chambery mantiene particolari legami con l’Italia testimoniati ,tra le altre cose, dalla somiglianza di molti scorci cittadini con quelli delle città piemontesi.

Scopri tutte le informazioni turistiche del territorio sul sito chambery-tourisme.com

Chambéry nel progetto ReVAL

chambery_laruche

La Ruche, centro per il ciclismo e l'outdoor

    • Inukshuk, Café Vélo e Outdoor: accoglienza dei viaggiatori, informazioni tecniche e topografiche, incontri e diari di viaggio

    • La Ruche turismo e outdoor: informzioni turistiche sulle attività outdoor e vendita di prodotti locali della Savoie

    • Boutique outdoor e bici: vendita di biciclette, accessori e articoli per il viaggio e l’outoor

    • Sirop Routin 1883: centro internazionale di formazione barman et baristi e Accademia del gusto, aperta al pubblico

Pump Truck Les Déserts - La Féclaz

Un pump track completamente attrezzato di tutto il necessario per allenarsi su un percorso di MTB, adatto anche ai più giovani!
A fianco alla pista, una scuola di MTB, un punto di lavaggio per la bicicletta e tante altre attrazioni sportive!

Scoprite il pump truck di Les Déserts – La Féclaz

bike park de La Féclaz
chambery_les-deserts-pump-truck-2
chambery_v63

Il collegamento V63

La realizzazione del percorso ciclabile V63, inserito nella rete nazionale Véloroute Voie Verte, che collegherà l’itinerario francese della ViaRhôna a Chambéry, permettendo poi di raggiungere verso est le Alpi italiane oppure proseguire verso sud per Grenoble e Valence.

La Chambérienne Cyclo

La Chambérienne Cyclo, una nuova manifestazione sportiva: si tratta di un un week-end interamente dedicato al ciclismo, nei dintorni di Chambéry.
Organizzato dalla Chambéry Cyclisme Organisation, la prima edizione si è tenuta dal 29 al 31 luglio 2016.
Preparatevi per la 2a edizione de La Chambérienne Cyclo: dal 28 al 30 luglio 2017!

Per saperne di più consultate il sito lachamberiennecyclo.com

lachamberiennecyclo.com